domenica 16 ottobre 2011

POP



POP


Viene abitualmente definita con il termine musica leggera, musica pop, pop music (sinonimo inglese), o semplicemente pop, la musica mainstream contemporanea, destinata ad un pubblico vasto quanto più è possibile. L'espressione definisce un tipo di musica di facile ascolto e poco elaborata, spesso ridotta a semplice intrattenimento e destinata al consumo di massa. In effetti, la musica leggera raggruppa in sé un insieme di tendenze musicali affermatesi a partire dal XX secolo, caratterizzate da un linguaggio relativamente semplice e in alcuni casi schematico. La musica leggera è strettamente inserita nel circuito di diffusione commerciale mondiale con incisioni discografiche, video, festival, concerti-spettacolo, trasmissioni e reti televisive e radiofoniche. Se la semplicità del linguaggio musicale e il disimpegno tematico distinguono la musica leggera dalla cosiddetta "musica colta" e underground, la presenza di una vera e propria industria la differenzia dalla musica popolare.
Il pop è un tipo di musica semplice, diretto, caratterizzato da ritmi e melodie piacevoli e facili da ricordare.
I gruppi pop non differiscono molto dalla formazione tipica della musica rock. In genere sono formati da un cantante, da una o due chitarre, da un basso elettrico, da una batteria e, in molti casi, da un sintetizzatore o altre tastiere elettroniche.
La musica pop è l’arrangiamento musicale, cioè la costruzione delle sonorità e dei ritmi di una canzone, che possono determinarne il successo commerciale. A ciò è collegata anche la creazione di personaggi che diventano icone (cioè immagini di particolare significato) di uno stile o una moda.

LE ORIGINI DELLA POP MUSIC

Il pop nacque nella seconda metà del Novecento direttamente dalla musica rock. Quella che era una corrente del rock divenne, con il tempo, un filone musicale autonomo. In parte, il pop trovò espressione nell’evoluzione dell’industria discografica, soprattutto americana e inglese. È la ragione per cui, fin dall’inizio, l’inglese è la lingua della musica pop.

Alla fine degli anni Cinquanta, le classifiche di vendita dei dischi (come la Hit Parade) iniziarono ad avere grande importanza a livello economico. Si impose la moda del singolo, cioè una canzone che, diffusa attraverso la radio e la televisione, giungeva a una grande massa di persone, che poi, spesso, ne acquistava il disco a 45 giri.

I BEATLES

Negli anni Sessanta si affermò un gruppo che cambiò la storia della musica. Si chiamavano Beatles, venivano da Liverpool, in Inghilterra, e nei loro brani seppero unire, con una buona dose di genio e originalità, la musica pop e il rock. I “Favolosi Quattro” (cioè i Fab Four) divennero celebri in tutto il mondo. Scrissero canzoni che, dopo 40 anni, sono ancora ascoltate da moltissime persone: forse anche tu sapresti canticchiare un pezzetto di Yesterday, o di Yellow Submarine, o di All You Need Is Love…

Nessun commento:

Posta un commento